Ramadan in Marocco: cosa sapere prima di un viaggio رمضان

  • fancycrave-362900-unsplash
    Credit Fancy Crave, Unsplash
  • mona-mok-1062011-unsplash
    Credit Mona Mok, Unsplash
  • annie-spratt-535297-unsplash
    Credit Annie Spratt, Unsplash
  • mika-582683-unsplash
    Credit Mika, Unsplash
  • elcarito-1353215-unsplash
    Credit El Carito

Sara Chandana

Macara vagabonda, ama aggirarsi nelle medine arabe, nei templi indiani, nei borghi salentini o sperduti nel mondo a sentimento, collegata con la Terra e il Cuore.

31 Risposte

  1. Noemi Bengala ha detto:

    È il primo post che leggo che spiega così bene il Ramadan e soprattutto trasmette il rispetto verso questo importante momento nell’Islam. Io non sono mai stata in Marocco ma è una terra che mi affascina molto e conoscere bene queste cose secondo me è fondamentale per approcciarsi ad un paese e ad una cultura che non si conosce bene.

  2. Ottimi consigli. Sinceramente sono sempre stata molto restia dal viaggiare in paesi mussulmani durante il mese di Ramadam. Con questo articolo, però, mi hai fatto ricredere.

  3. stefy ha detto:

    è da tanto che voglio andare in Marocco ed effettivamente mi sono chiesta se durante il ramadan cambiasse qualcosa per i turisti ma vedo che non ci sono grossi problemi., vorrei andarci in settembre/ottobre quindi in ogni caso sarà già finito da tempo

  4. E’ fondamentale informarsi e rispettare le usanze del posto, ovunque andiamo, perché gli ospiti si devono comportare bene!

  5. Simona ha detto:

    Penso che per la mia prima volta in Marocco opterò per un periodo diverso dal Ramadan. Magari per un ritorno mi piacerebbe esserci per viverlo fino in fondo ma almeno per il primo viaggio preferisco evitare.

  6. Sara ha detto:

    Ho visitato diversi paesi musulmani, ma mai durante il periodo del Ramadan. Mi sono sempre chiesta come deve essere visitare il paese proprio durante il periodo del Ramadan e nel tuo articolo lo spieghi benissimo.
    Una curiosità… le attrazioni turistiche durante il Ramadan rimangono aperte?

  7. Valentina ha detto:

    Non sono ancora andata in Marocco, anche se se ho programmato di fargli una visita. Sicuramente eviterò il Ramadan, non voglio trovarmi con dei problemi, io viaggio da sola.

  8. Silvia ha detto:

    Non credo sceglierei mai di recarmi in visita di un Paese arabo durante il Ramadan… Però il Marocco mi attrae tantissimo… Grazie per i consigli!

    • Sara ha detto:

      Il Marocco è sicuramente da visitare e conoscere. 🙂
      Durante il Ramadan l’atmosfera è diversa, immagino. In futuro mi piacerebbe visitarlo anche in questo periodo, magari verso la fine.

  9. Make up addicted ha detto:

    Queste informazioni sono molto utili per essere preparati alle tradizioni marocchine e non solo

  10. Silvia Faenza ha detto:

    Davvero molto interessanti tutte queste informazioni! Ho letto l’articolo tutto d’un fiato, nel caso in cui andassi in Marocco durante il Ramadan queste informazioni sono davvero molto utili.

  11. anna ha detto:

    il tuo articolo è davvero molto interessante, non conoscevo tutte quest cose sul Ramadan…… uno dei motivi per il quale seguo molto volentieri il tuo blog

  12. Virginia ha detto:

    Immagino che viaggiare in paesi islamici durante il Ramadan possa essere complicato, ma sicuramente potrebbe essere una bella occasione per stringere legami con le persone e per conoscerne più a fondo la cultura.

  13. Paola ha detto:

    Avevo viaggiato in Tunisia durante il ramadan ed era stata davvero una brutta esperienza perché la maggior parte dei locali era davvero poco socievole e in alcuni casi ero stata anche trattata in modo poco carino nonostante fossi vestita in modo sobrio. Il digiuno per legge poi mi sembra terribile. Ho davvero difficoltà a giustificare qualsiasi imposizione religiosa!

    • Sara ha detto:

      Una viaggiatrice che avevo conosciuto poco tempo fa, amica di un amico, mi aveva parlato benissimo della Tunisia ma non era andata durante il Ramadan, come te. Mi dispiace che tu abbia avuto un’esperienza sgradevole. Nemmeno a me piacciono le imposizioni ma un’amica marocchna mi ha detto, proprio ieri, che dal di fuori è difficile capire.

  14. Sara ha detto:

    Sarebbe bellissimo poterlo visitare sia durante che dopo, un po’ per vedere le differenze e cosa davvero cambia. Il Marocco mi ha sempre affascinato sia come posto, cultura ecc, mi sono promessa prima o poi di andarci.

  15. Gia ha detto:

    Ultimamente mi capitano moltissimi post e articoli sul marocco, mi affascina sempre di più….credo che la prossima meta sarà proprio questa…

    • Sara ha detto:

      É stata una delle mete più gettonate dell’anno, merito anche di ottime offerte aeree. E poi é una terra meravigliosa dal punto di vista paesaggistico e culturale.

  16. Giulia ha detto:

    Non sono mai stata in Marocco quindi non conosco bene la cultura che hanno, ma avevo un amica che praticava il Ramadan e quindi ho vissuto da vicino questo momento così importante di una cultura diversa dalla mia

    • Sara ha detto:

      A me affascina moltissimo. Sarà che ho diversi amici italiani che praticano il digiuno terapeutico (e spirituale, se vogliamo). Lo vedo come un forte atto psicomagico di massa.

  17. Sara Bontempi ha detto:

    Ti devo fare davvero i complimenti per l’articolo, è il primo che trovo dove viene spiegato bene il Ramadam, il senso religioso e umano e come funziona davvero.
    Il Marocco ci manca tra le nostre mete, ma spero in autunno o al massimo il prossimo anno di riuscire ad andarci, anche solo per qualche giorno.

    • Sara ha detto:

      Grazie Sara!
      Non mi piace parlare o scrivere in base alle opinioni che mi passano per la testa, preferisco documentarmi sempre e ascoltare diverse campane. Quando ero in Marocco ho chiesto informazioni ai miei nuovi amici lì, una volta tornata a casa ho letto tanto, continuando a confrontarmi con loro e con un’amica marocchina che vive in Italia. Non ho la pretesa di comprendere a fondo una cultura molto lontana dalla mia ma ho provato a condividere con rispetto le informazioni che ho carpito e ricevuto. E devo dire ho trovato diversi punti di contatti con la loro e la mia spiritualità.
      Ti auguro di andare in Marocco e di stare un po’, se ne hai la possibilità. In questi giorni ho visto video e condivisioni (fatti molto bene, devo ammetterlo) di influencers famosi che ci sono stati (questo sembra proprio l’anno del Marocco) ma che, oimè, non hanno capito nulla del posto in cui erano. Per me viaggiare vuol dire incontrare le persone, immergermi nel paesaggio. <3

  18. Francesca ha detto:

    Che bello questo Post, il modo rispettoso con cui hai parlato del Ramadan. Credo che quando siamo ospiti di un Paese straniero, da ospiti dobbiamo comportarci, evitando giudizi e intromissioni della nostra cultura. Foto bellissime

  19. francesca ha detto:

    Ho sempre sentito molte cose su questa cultura ma ho trovato il tuo articolo veramente bello esaustivo ed affascinante. Ti ringrazio per tutte le belle informazioni.

  20. Cristina Giordano ha detto:

    Non ho mai saputo bene cosa significasse davvero il ramadan, il tuo articolo ha fugato ogni curiosità su questo e il Marocco, terra splendida e affascinante

    • Sara ha detto:

      Che bello Cristina, pensa che sto continuando a seguirlo e ogni sera condivido con loro la gioia dell’interruzione dle digiuno. Sembra una vera e propria celebrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!