5 cose da fare a Belgrado in tutto relax – alla scoperta della Serbia

Quando penso a Belgrado la associo subito a un nome, Nikola Tesla, il grande scienziato, e al magico Danubio. Visitata durante un viaggio nel novembre del 2013, è una città che ho amato, e che amo ancora tanto, magico miscuglio di antico e moderno.

Come una fenice, è morta e risorta in più occasioni, ho letto che sia stata distrutta ben 44 volte! Credo che ogni luogo abbia un’anima, l’anima di Belgrado conosce bene la resilienza e ne fa una sua grande virtù. Ho respirato una strana energia nell’aria lì, come se vi fosse un’impronta di dolore e al contempo di riscatto. Questo mi ha trasmesso.

Se siete di passaggio, magari nel weekend, e volete rilassarvi, in questo post vi suggerisco 5 cose da fare a Belgrado in tutto relax!


  1. Dormire in un ostello fluttuante

Durante le mie avventure ho imparato quanto sia importante dormire in un luogo confortevole. Si arriva stanchi dal viaggio o si rientra in camera con i piedi gonfi e poter contare su una camera pulita e accogliente è un grande sostegno. Noi vogliamo viaggiare bene spendendo poco, quindi non ci facciamo mancare nulla!

Lungo il Danubio ci sono diversi battelli che fungono da ostelli o ristoranti. Perché non dormire in un ostello fluttuante rendendo magica la vostra esperienza?

Ho dormito nell’ Arkabarka un poetico luogo sul Danubio. Lo staff ha accolto la sottoscritta e i suoi compagni di viaggio con cicchettino di benvenuto (da bere tutto in un sorso!). Che allegria 🙂 C’è il wifi, le camere sono pulite e comode. Arkabarka è un luogo adatto per backpackers ma anche per famiglie e altre categorie di viaggiatori. Andare a dormire cullati dalle dolci onde del Danubio e svegliarsi vedendo le paperelle passare, scivolando sull’acqua leggiadre, davanti alla finestra, è come stare in una favola! Inoltre l’ostello mette anche a disposizione delle biciclette, gratuitamente. Qui camere, veranda e terrazza si affacciano su un panorama spettacolare: il Danubio in primo piano e sullo sfondo il quartiere storico di Zemun e la fortezza di Kalemegdan.

2. Pedalare in bici lungo il Danubio

Se andate a Belgrado non perdete l’occasione di pedalare in bici lungo il Danubio, come i locali. Il secondo fiume più lungo d’Europa è costeggiato da una comoda pista ciclabile.

Scorrazzerete immersi nella natura, potrete fare delle soste per scattare fotografie, sedervi sulle panchine per scambiare due chiacchiere con la gente del luogo o esplorare la zona tutta d’un fiato! Qui regna la pace assoluta, in un tempo sospeso.

Io ho usufruito della bici messa a disposizione dall’ostello in cui alloggiavo ma è possibile noleggiarle in diversi punti della città a circa 4 euro (500DIN). Dal fiume potrete facilmente raggiungere il centro su due ruote ma consultate una cartina per farvi un’idea delle distanze e di quante voglia avrete di pedalare.

3. Fare un giro nella Piazza della Repubblica

La piazza principale di Belgrado si chiama Trg Republike, luogo d’incontro diurno e notturno dei cittadini. Al centro trionfa il monumento equestre eretto al Principe Mihailo Obrenović, mentre sulla piazza si affacciano edifici importanti come il Teatro Nazionale, il Museo Nazionale e il monumento a Vasa Čarapić, eroe nazionale. Inoltre troverete diversi localini nei quali potrete fare uno spuntino per rilassarvi. Fare un giro nella Piazza della Repubblica è un must!

4. Passeggiare per la via Knez Mihailova

La via Knez Mihailova si trova nel cuore pulsante della città. Collega la Fortezza a due piazze: quella della Repubblica e la piazza Terazije. A me è piaciuto moltissimo passeggiare su questo corso, fermarmi ad ascoltare gli artisti di strada o curiosare nelle vetrine dei negozi, alzare lo sguardo per ammirare i palazzi intrisi di storia e fermarmi a sfogliare i libri in vendita nei chioschi, molti sul grande Tesla!

 

  1. Visitare Skadalija, la Montmarte serba

Non dimenticatevi per nulla al mondo di visitare Skadalija, il quartiere bohemienne della città, denominata anche la Montmartre di Belgrado. Le kafane, le taverne serbe, che ai primi dell’800 ospitavano tra le loro mura incontri alcolici di gitani e serbi, si trasformarono successivamente in ritrovi d’artisti.

Ho trovato questo piccolo quartiere, dalle strade ancora con i ciottoli, molto poetico e affascinante. Seduta all’esterno di una delle kafane mi sono goduta uno scorcio di questa zona, consumando il mio pasto vegetariano: funghi e verdure grigliate. Devo dire che trovare un piatto adatto a me è stata un’ardua impresa ma mi sono arrangiata!

 

 

Informazioni aggiuntive:

Taxi

Sono super economici, potrete disporne tranquillamente.

Fumo nei locali

Nelle kafane non c’è il divieto di fumo, trovarsi in un locale “annebbiato” potrà sembrarvi poetico quanto disgustoso, a seconda del vostro sentire 🙂

Bevande

Rakija: dovete assolutamente assaggiarla, si tratta di una bevanda alcolica molto diffusa nei Balcani. Solitamente, non bevo ma ho avuto la possibilità di assaggiare la Rakija fatta in casa dalla famiglia di un amico ed era buonissima!

Chiedete informazioni

Non abbiate timore di chiedere informazioni, più di una volta, qualcuno che mi ha notata con la cartina in mano, chiedendomi gentilmente se avessi bisogno di qualcosa. I cittadini di Belgrado sono molto aperti e gentili!

Mercati

Ogni volta che visito un luogo cerco sempre di andare il mercato, per entrare più in contatto con la sua anima. Se vi capita di costeggiarne uno magari fateci un salto, potrete vedere delle  scene deliziose 🙂

Buon viaggio!

11 Risposte

  1. Laura ha detto:

    I Balcani sono una meta che mi intriga molto, spero un giorno di riuscire a vedere Belgrado. Anche a Cracovia ho immortalato degli anziani che si ritrovavano al parco per giocare a scacchi, deve essere caratteristico dei Paesi dell’ Est.

  2. Valeria ha detto:

    Mi hai convinta 🙂

  3. Giulia ha detto:

    Belgrado mi è piaciuta tantissimo, è carismatica e vivace, due caratteristiche che adoro in una città!

  4. Giordana Querceto ha detto:

    Ho conosciuto degli amici serbi in Montenegro e vorrei fare loro visita. Dormire in questo ostello sul fiume sarebbe una bella cosa! grazie per la dritta!

  5. Oltre le parole ha detto:

    La parte dell’est europa la conosco veramente poco. Ho visto Budapest e Ternopil ma non sono mai andata oltre. Belgrado sembra molto più carismatica di quello che pensavo ma allo stesso tempo rilassante. Sembra davvero un bel posticino per un viaggetto! 😉

  6. Deianira ha detto:

    Non ho mai pensato alla Serbia come meta. Mi devo però aggiornare, perchè dalla tua descrizione è molto interessante!

  7. Giulia M. ha detto:

    La visiterei volentieri! Le attività di cui mi parli mi ispiranoi molto, soprattuto la passeggiata lungo il Danubio (amo i luoghi sereni!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!