Sanillés, vacanza nella natura in Catalogna, Spagna

  • OLYMPUS DIGITAL CAMERA
    Fonte wikipets.es
  • 20171015_090059
  • 20171015_163409
  • 20171017_152104
  • 20171016_161513
  • 20171020_105709
  • 20171020_171847
  • 20171016_161358

Riconnettersi

Sanillés, in Spagna, è un luogo incantevole immerso nel verde vivo, con i Pirenei che sono i suoi guardiani imponenti e silenziosi. Situata nelle estreme vicinanze di un Parco Naturale è il posto ideale nel quale rigenerarsi dallo stress della vita quotidiana, concedersi uno spazio di silenzio e natura per riconnettersi con la parte più intima e profonda di noi.

Sanillés

Tornare alla natura

Secondo alcune ricerche effettuate da parte di psicologi, la maggior parte della popolazione mondiale occidentale, soprattutto giovanile, è affetta da nature deficit disorder, anche chiamato analfabetismo ecologico. Viviamo sempre più a contatto con dispositivi elettronici, i complottisti si preoccupano tanto di una probabile installazione di microchip eppure gli smartphone sono diventati il prolungamento delle nostre braccia. Viviamo sempre più disconnessi e alienati dalla natura e poi ci chiediamo perché siamo ansiosi, nervosi, infelici; perché ci ammaliamo.

Sanillés è una finestra a cielo aperto sui Pirenei

Sconnettersi

È fondamentale rendersene conto e decidere di trascorrere del tempo nella natura, staccando tutti i dispositivi elettronici, semplicemente vivendo quello che c’è, godendo il momento presente e gioendo delle persone che ci sono intorno invece di comunicare esclusivamente in una chat. Per me questa non è una  novità, ogni tanto mi disintossico dalla tecnologia. La scorsa estate sono stata 10 giorni senza telefono, al Rainbow Europeo, totalmente immersa nella natura altrettanto struggente del Friuli. Ho scritto anche un post a riguardo.

La natura cura

In questa zona puoi  fare turismo responsabile, sostenibile e rurale. Il richiamo della natura è talmente forte che non sarà un sacrificio lasciare il telefono in camera o in modalità aerea, solo per vedere l’orario. O forse anche tu hai un luogo come Sanillés vicino a te, se è così ti invito a viverlo il più possibile o a cercarne uno immerso nel verde.

Un soggiorno a contatto con tutti gli elementi naturali

Mi sono sentita a casa perché il clima è solare come nel mio Salento e la gente del luogo ugualmente accogliente e calorosa. Ho sognato un posto del genere così a lungo (Ah, quanti sogni ho?) ma non avrei mai pensato di trovarmici dentro. Una buona lezione della vita che mi incoraggia a materializzare i miei sogni e non tenerli nel cassetto, piccoli o grandi che siano. E sono sempre più felice di fare viaggi consapevoli e di vivere sempre più vicina alla natura.

Cocco e Miele, i due amici a 4 zampe di Sanillés

Un soggiorno rilassante lì dove volano le fate

Sanillés è anche un eco- park e spa con acque termali nelle quali potrai immergerti e rigenerarti. Totalmente isolata, il paese vicino Martinet, si trova a mezzora a piedi ma io non ho mai avuto voglia di andarci perché lì sentivo di avere tutto ciò di cui avevo bisogno: alberi alti le cui foglie vestite dai colori caldi e cangianti d’autunno fluttuavano poeticamente nell’aria, per posarsi poi dolcemente sul terreno. Montagne mistiche che svettavano verso il cielo, il fiume vicino che gorgogliava allegramente a tutte le ore e invitava a lasciar andare il superfluo. Scale e scalette che scendevano e salivano nella natura, ponticelli e angolini di fate. E poi, cavalli, farfalle e strani insetti.

(A proposito di fate e Salento, potrebbe interessarti questo articolo).

Dolci incontri

Abbiamo vissuto giorni di sole forte e di pioggia battente e questi ultimi hanno donato ad alcuni di noi la vista di un animale di potere, portatore di buon auspicio: la salamandra comun.

Uno strano incontro

Una sera a Sanillés…

Vado prendere l’acqua alla fonte, al buio con l’inseparabile torcia rossa che mi guida. Nella testa si affollano ancora i racconti di alcune compagne d’avventura che durante la pioggia hanno avuto il privilegio d’incontrare una strana salamandra. Che voglia di vederla! Dopo qualche passo mi chiama S., a Sanillés con la moglie, anche lui sulla via dell’acqua. Come per uno strano appuntamento telepatico inizia a parlarmi proprio di quando, tempo prima, ha visto una salamadra. Nel clou del racconto esplode di stupore. La mia torcia puntata a terra, sul sentiero, evidenzia proprio una salamandra di quel genere!

Fonte wikipets.es

Non riusciamo a staccarle gli occhi di dosso, siamo due bambini esultanti di fronte a un animale che parla di preistoria. Questo è solo uno dei doni di Sanillés.

A Sanillés la natura sarà la tua terapista 

Sanillés è anche una struttura a conduzione familiare che invita alla sua esplorazione. Il team che gestisce il luogo fa sentire l’ospite parte della famiglia e ben presto le distanze cadono e avviene l’incontro tra esseri umani che si vogliono conoscere. Quando varchi la porta per entrare, in autunno o inverno, potresti trovare un fuoco acceso, una finestra vista Pirenei, dei divani comodi ad attenderti e un pianoforte in attesa di essere sfiorato da mani sapienti perché vive in attesa di suonare.

Proprio lì, anni fa, sorgeva una chiesetta che custodiva una Madonna Nera con bambino in braccio che saluta alla greca, entrambi avvolti da un mantello dorato. La Madonna e il bambino sono custoditi dai proprietari. Quando l’ho vista, l’impatto è stato talmente forte (Ho pensato alla Madonna di Sovereto che avevo visto in Puglia e a Sara di Saintes Maries de la Mer, la santa degli zingari) che non ho chiuso occhio tutta la notte.

Poi ho capito perché ma è un segreto tra me e me 😉

Cosa sono andata a fare in quel posto sperduto?

Un ritiro/training di mindfulness e natura (questa esperienza incredibile merita un post a parte). Saluti agli amici e al fidanzato e sono partita con Vulcanicamente, associazione di Lecce, per poi ritrovarmi con gente proveniente da diverse parti del mondo.

Ci tengo a sottolineare, perché non è scontato, che una bellissima sorpresa durante il training è stato trovare a colazione, pranzo e cena un gustoso menu tutto vegetariano. Cibo sano e a bassissimo impatto ambientale, in perfetta armonia con il progetto. Well done 😉

Stare a Sanillés è stato fortissimo, un masala di: bellezza incontaminata del territorio, convivenza di gruppo delicata e forte al tempo stesso, risate stratosferiche (soprattutto le mie a detta del gruppo), tecniche sperimentate, momenti totali di nudità dell’anima davanti alla natura.

Ho trascorso tanto tempo da sola immersa nel verde, perché molti esercizi prevedevano questo, mi sono ascoltata, ho visto davvero tanto di me e sono stata coraggiosa.

Cerchio di pietre a Sanillés

La meditazione fa vedere e la natura rimanda a tutto ciò che è verità. Certo, dipende da te, se lo vuoi veramente. Io l’ho desiderato, l’ho chiesto, ed è accaduto. Sanillés è un luogo che nel mio percorso di vita non dimenticherò mai, nel tempo giusto e con le persone giuste. Adesso che sono tornata ho la sensazione di avere lasciato lì qualcosa che non mi serve più e di essermi ripulita. Eppure qualcos’altro mi sono portata a casa… nuovi amici 🙂

ps L’ultimo giorno del training abbiamo esplorato Rocaviva, un luogo imperdibile!

Se vuoi ricevere altri aggiornamenti in tempo reale e scoprire altre chicche, puoi seguire drinkfromlife sulla pagina social drinkfromlife o su instagram.

Se ti piace il blog commenta, in questo modo mi sproni a continuare 🙂

Vuoi scrivermi per un consiglio o una collaborazione? Allora contattami qui drinkfromlife@gmail.com

 

 

 

 

 

 

Sara Chandana

Una zingarella vegetariana a spasso per il mondo

32 Risposte

  1. Valentina ha detto:

    Non conoscevo questo angolo di natura della Catalogna! Una bella ispirazione per i miei prossimi viaggi! 🙂

  2. laura ha detto:

    Ti ringrazio per avermi fatto conoscere questo splendido posto! Quando penso alla Spagna, mi vengono in mente solo mare e sole, ed invece è giusto conoscerne anche il suo animo più verde!

  3. Nicoletta ha detto:

    Finalmente un po’ di Catalogna lontana dalle resse, dalle code per le attrazioni più celebri e dalla musica alta! Grazie di avermi fatto conoscere questo posticino.

  4. Samanta Berruti ha detto:

    Che posto incantevole! Disconnettersi spesso è difficile (soprattutto se si hanno familiari che vivono distanti e più lavori) ma necessario. Farlo in una riserva naturale del genere, lasciamelo dire, sembra proprio un sogno da realizzare! 😀

    • Sara Chandana ha detto:

      Capisco, a volte non ci si rende conto che non crolla il mondo se per qualche giorno ci dedichiamo solo a noi stessi. 🙂 Sanillés merita davvero, ancora me la sogno e tutto il parco i generale.

  5. Gia ha detto:

    Ho vissuto un anno in Catalogna. Sono posti meravigliosi. Tornerò a luglio per una capatina veloce.

  6. Raffi ha detto:

    Non sono ancora andata sui Pirenei. Non so perché non era nelle mie mete preferite. Ma dopo aver letto il tuo post ho rivalutato questo luogo e mi è venuta voglia di farci un bel giro. Grazie.

  7. diparaffo ha detto:

    Viaggi, natura, amici animali, tutte cose bellissime da vivere in una splendida vacanza

  8. Un posto meraviglioso! Mi ha incantato la salamandra

  9. alessia ha detto:

    Mi sembra sia stato un viaggio incantevole. Io quando voglio riconnettermi vado a fare una camminata nelle mie montagne. Un toccasana!

  10. Dejan ha detto:

    Eco park e acque termali. Un sogno. Con la fatica che sto facendo ora qui a Lisbona un po’ di relax ci vorrebbe. Quasi quasi via da qui mi fermo in Spagna.

  11. Silvia ha detto:

    Sono una patita della meditazione e dei luoghi isolati d naturali. Molto probabilmente a settembre sarò in Catalogna. Quindi cercherò di seguire i tuoi pssso per un percorso di pace e totale relax

  12. Sofia ha detto:

    Io stacco appena posso. Magari per mezz’ora ma godendo del momento in pieno.

  13. Manuela ha detto:

    Mi piacerebbe prendermi un po’ di tempo e perdermi nella natura …per riconnettermi ,credo che tutti ne abbiamo bisogno.

  14. sabrina barbante ha detto:

    Un bellissimo itinerario e un incantevole luogo in cui recuperare un po’ di energie! Per altro, sentir parlare della Catalogna come di un luogo di meditazione è decisamente originale! Credo che scrivere di luoghi in giro per il mondo adatti allo yoga e alla meditazione potrebbe essere un vero valore aggiunto per i tuoi lettori

    • Sara Chandana ha detto:

      La Catalogna che ho conosciuto è stata questa, eccetto una breve visita a Barcellona. Me ne sono innamorata, il contatto con la natura è stato così forte e toccante da lasciarmi senza fiato. Grazie per il suggerimento. <3

  15. Barbara ha detto:

    Wow! Che posti meravigliosi che esistono in questo mondo! Mi si stringe il cuore al pensiero che lo stiamo distruggendo!

  16. Valeria ha detto:

    Conosco molto poco la Spagna! che meraviglia!

  17. Ma che posto magico!! Complimenti per il post ci hai fatto innamorare di Sanillés!!!

  18. Simona ha detto:

    Assolutamente d’accordo con l’idea di una viaggio che ti permetta di disconnetterti dalla frenetica vita quotidiana, ogni tanto spegnere il cervello e godersi la natura è la migliore medicina.

  19. Silvia ha detto:

    Bellissimo posto che non conoscevo. Bellissime anche le parole che hai usato. Ogni tanto serve staccarsi dal mondo che ci circonda e ritrovare se stessi

  20. Silvia ha detto:

    Non conoscevo questo posto.Bellissimo articolo e bellissime parole. Penso che ogni tanto serva staccarsi dal mondo e rilassarci da soli .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *