Salento outdoor: attività da svolgere all’aria aperta in questo pezzettino di Puglia

  • anisur-rahman-K2b7UDed6uQ-unsplash
  • emanuela-boros-klOQVJyKsYg-unsplash
  • tommy-lisbin-g5F4ZzeNEgY-unsplash
  • taylor-simpson-H7s490nJv6I-unsplash
  • IMG-20190626-WA0026
  • IMG-20190626-WA0025
  • IMG-20190626-WA0024

C’è chi crede che il Salento sia solo pizzica, pasticciotti e mare di Gallipoli. Questa è la punta dell’iceberg. Come ogni territorio la mia terra racchiude tante piccole realtà da esplorare, conoscere, sperimentare. Negli ultimi anni, in Salento, si sono diffuse e sviluppate numerose attività da svolgere all’aria aperta e che vanno incontro ai diversi gusti. Ti va di scoprirle insieme a me?


Trekking

La vera casa dell’uomo non è una casa, è la strada. La vita stessa è un viaggio da fare a piedi.

Bruce Chatwin

Può sembrare curioso ma il trekking in Salento è molto diffuso da anni. La militanza giovanile nello scoutismo mi ha mostrato che si può fare. Fare trekking da soli, per chi non è del posto, non è consigliabile per mancanza di sentieri, segnaletica e mappe. Meglio andare con un local che ama questo genere di attività oppure aggregarsi ad una delle svariate associazioni che se ne occupa. Per cercarle basta chiedere a Google o fare un giretto nei gruppi facebook. Personalmente ricevo gli aggiornamenti delle attività organizzate da Meditazioni in Movimento, associazione sportivo dilettantistica, e ne ho sentito parlare molto bene.

Essendo salentina doc (o quasi perché a breve mi sottoporrò al test del dna per scoprire le mie origini, sono molto curiosa pensando a tutto il vasto fenomeno delle migrazioni) conosco molti posti. Ho amato fare trekking alla Cava di Bauxite, e la zona circostante, quando non era ancora stata presa di mira dal turismo ed era un posto sperduto nel nulla.

O alla Serra di Supersano, uno dei pochi luoghi in cui ci sono dei sentieri che si snodano nel bosco, o ancora nell’area naturale di Porto Selvaggio che è stata protetta e difesa fino alla morte dalla nostra Renata Fonte, che qui è una sorta di eroina dell’ambiente. Si tratta di trekking leggeri per chi è abituato alla montagna ma che permettono di conoscere il territorio percorrendolo dal suo cuore.

Free Climbing

Alzi la mano chi ama le attività outdoor spericolate e non ha mai pensato di provare l’arrampicata! Il Salento è un luogo ideale per praticare questo sport, grazie al suo paesaggio aspro e ricco di alte pareti rocciose. Il Canyon del Ponte Ciolo, noto in zona per la sua bellezza naturale e le acque quasi gelide (e per i pazzi scatenati che si tuffano dalle sue altezze) è una meta ambita dagli amanti di sport estremi. Anche la zona circostante viene raggiunta da chi pratica il free climbing. Salento Verticale è una realtà che si occupa di proporre free climbing e diverse attività outodoor come come montain bike e kajak e della salvaguardia del territorio.

Snorkeling

Noi salentini, chi più e chi meno, siamo gente di mare. In linea di massima, fin da bambini pratichiamo lo snorkeling. Indossare maschera, boccaglio e pinne e ammirare i fondali marini significa prendere contatto con una dimensione naturale molto forte. In realtà chiunque sappia nuotare può praticarlo, anche non lontano dalla costa, e godere dei tesori che solo un mare cristallino e limpide offre. Si tratta di un’attività incredibilmente semplice e naturale. Il progetto Naturalmente Salento promuove lo snorkeling al fine di ammirare gli ecosistemi sommersi e diverse attività all’aria aperta.

Cosa non deve assolutamente mancare nella tua attrezzatura outdoor

Credit Matteo Benegiamo

L’abbigliamento sarà consono alle attività all’aria aperta da svolgere, le linee comuni sono praticità e comodità. E non ci vuole uno scienziato per capire che sono necessarie le scarpe da trekking per esplorare camminando. 🙂 Da sostenitrice dell’ambiente suggerisco sempre di portare una borraccia, per limitare l’utilizzo della plastica. Le bottiglie di plastica non sono per niente cool! Di borracce ne ho provate diverse (lo confesso, si tratta di un articolo che adoro) e, recentemente sono passata al thermos.

Potrebbe anche interessarti: come fare uno zaino consapevole

Credit Matteo Benegiamo

Mi sono innamorata del brand Freigeist – Esprit Libre un’azienda tedesca che promuove la vita all’aria aperta e la sostenibilità ambientale. Con prodotti di altissima qualità e prezzo contenuto Freigeist è una certezza.

Credit Matteo Benegiamo

A me piace anche il messaggio di promozione della libertà come attitudine alla vita, racchiuso nello stesso nome. Freigeist significa, appunto, spirito libero. Tutti i prodotti hanno delle caratteristiche comuni:

  • Praticità e funzionalità.
  • Leggerezza e piccole dimensioni.
  • Sostenibilità ed eleganza.

Non vedo l’ora di portare il mio fighissimo thermos in viaggio con me!

Ti piace svolgere attività all’aria aperta? Cosa non può assolutamente mancare nel tuo zainetto?

Alla prossima puntata con drinkfromlife!

xxx

Sara

Post in collaborazione con Freigeist

 

 

Sara

Zingara. Amante della natura. Yogini. Minimalista. Amo il caffè e cantare da mattina a sera.

23 Risposte

  1. Emanuela ha detto:

    Sono stata in Salento solo una volta moltissimi anni fa e ammetto che non conoscevo questi interessanti percorsi di trekking che suggerisci. Devono essere veramente un modo molto suggestivo per esplorare questa terra 🙂 grazie per le dritte!

  2. Simona ha detto:

    Hai ragione Sara il mare è solo la punta dell’iceberg. C’è così tanto da fare a contatto con la natura che io stessa ne sono rimasta piacevolmente sorpresa. Riesci sempre a porre l’attenzione su caratteristiche che vengono spesso sottovalutate, complimenti!

  3. Raffi ha detto:

    Sto imparando ad usare anche io il thermos in sostituzione delle bottigliette di plastica. Pesa un po’ di più, ma in termini di sostenibilità è decisamente moooolto meglio. Mai più senza. 🙂

  4. Cla ha detto:

    Io amo il mare quindi tra queste attività assolutamente sceglierei lo snorkeling. Un’attività che adoro fare

  5. Marianna ha detto:

    Bellissima la borraccia!!! Mi ha davvero intrigato!!! Sul Salento concordo in toto come meraviglia dei luoghi e sulle mille possibilità per le attività!

  6. Mojica ha detto:

    Sono tutte attivitá che amiamo fare e che stiamo insegnando a nostro figlio. Amiamo la vita all’aria aperta ed approfittiamo di ogni momento libero per un trekking,un’escursione in bicicletta o sciare in inverno

  7. Silvia ha detto:

    Sono molto pigra per il trekking, nonostante si scoprano paesaggi bellissimo grazie alle camminate montane e non. Molto bella la borraccia ! Carinissima !

  8. Julia ha detto:

    La classica gita della domenica per me è proprio all’aria aperta! Non deve mancare il salviettone da poter mettere in terra x un po’ di relax

  9. Massimo ha detto:

    Il Salento, non lo mai conosciuto in questo modo. Grazie per tutte queste informazioni
    Il traking è una delle attività che mi piacciono, di sicuro non manchero a questa attività, quando riandro’ la prossima volta. Grazie ancora

  10. Raffaella ha detto:

    Che voglia di partire che ho! Non sai cosa darei in questo momento per essere lì, in Salento e poter fare tutte le attività outdoor che suggerisci.

  11. silvia PELLIZZON ha detto:

    Sono stata in Salento un sacco di volte e conosco bene il territorio. Conocordo a pieno con le attività che hai suggerito, è un territorio molot versatile che si presta a tutto! Vado a dare un occhio al sito del tuo thermos dato che avrei bisogno di comprarne uno nuovo! 😉

  12. Valeria ha detto:

    Non sono una grande sportiva ma in Salento devo assolutamente andare (quanto meno per lo snorkeling!).
    Mi vergogno a dire che sono andata tanto lontano sino all’Isola di Pasqua, ma non ho mai messo piede in Puglia!

  13. Veronica ha detto:

    Ma sai che il trekking e il free climbing non mi erano mai passati per la mente come attivitá da fare? Lo snorkeling sí peró, i fondali sono troppo belli! Anche io porto una borraccia riutilizzabile sempre con me ormai.

  14. Annalisa ha detto:

    Ancora non sono stata in salento, sono grande amante del trekking , quando veniamo magari provo!

  15. Sono anche io alla ricerca di borracce metalliche e, vivendo in montagna, avremmo molte occasioni per usarle. Vado a vedere questo marchio che non conoscevo.

  16. Roberta ha detto:

    Prima o poi riuscirò a venire in Salento!!! Non pensavo ci fossero così tante attività da fare, oltre a quella tradizionale balneare. Per una fifona come il free climbing non è il caso, ma il trekking lo adoro.

  17. Annalisa ha detto:

    Siamo stati in Salento qualche anno fa ma non abbiamo potuto dedicarci molto al tramonto perché la bimba era nella fase dei primi passi. Scacciava il passeggino, e no. Era pronta per grandi passeggiate. Torneremo senz’altro perché è la zona che più ho amato d’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!