5 cose da mettere in valigia (o nello zaino) – gli irrinunciabili

  • 5cose
  • bubu

 

 

Prima di partire per un lungo viaggio porta con te la voglia di non tornare più

Irene Grandi

Nei giorni precedenti le mie partenze partenza questa melodia torna magicamente nella mia testa, a volte mentre preparo lo zaino, altre (rare) il trolley. Se l’abbigliamento cambia, secondo il clima o il luogo da visitare, ci sono degli oggetti che sono delle certezze, fissi nel bagaglio. Di cosa si tratta? Di 5 cose da mettere in valigia, quelle senza le quali potrei fare a meno (quasi dai!) di partire.

Cosa ci sarà nella sua valigia?

Scopriamolo subito.


Gli irrinunciabili

Tea Tree Oil Biologico

Conosciuto anche come olio alla melaleuca, pianta appartenente alla famiglia delle mirtacee, è un olio essenziale dalle multi proprietà. Di origine australiane, i popoli nativi lo definirono il guaritore più versatile della natura. Io lo utilizzo da tanti anni ormai, per sentirmi sempre pulita, proteggermi da parassiti quando vado in India o nella natura selvaggia, e perdisinfettare.

Verso sempre alcune gocce sul cuscino e sul materasso del luogo in cui dormirò, questo accompagnato anche dalla bruciatura di un buon incenso per profumare e purificare la nuova camera. A volte aggiungo anche un paio di gocce nel doccia-schiuma, altre lo utilizzo per fare dei risciacqui alla bocca o verso una goccia nel dentifricio. È, infatti, ottimo per le gengive sensibili, per ascessi e afte. Antifungino è anche indicato per tosse e raffreddore, agli inizi.

IPad

Lo preferisco al posto del pc perché è piccolo e maneggevole e da quando ho acquistato il tastierino mi sento una blogger in erba. 🙂 Lo porto con me nella borsa quando esco ad esplorare un posto nuovo. È utile per scattare buone foto, girare video e grazie a lui posso scrivere tanti bei post per il blog e per i social. Sicuramente rientra in pieno nella mia lista di 5 cose da mettere in valigia o nello zaino. 😉

Borraccia con filtro

La borraccia è sempre la mia salvezza. La preferisco (quando trovo luoghi per riempirla) al posto delle dannosissime bottiglie di plastica usa e getta. Ed è diventata il mio escamotage per non pagare una bottiglietta del prezioso liquido trasparente in aeroporto. Superati i controlli corro in bagno e la riempio. Ho sempre tanta sete e così evito di chiedere più di un bicchiere d’acqua alle hostess (evitando anche di consumare bicchieri su bicchieri di plastica).

Un libro

Il libro da viaggio è d’obbligo per me. Difficilmente riesco a finirlo, o a leggerlo con costanza, ma ci deve essere. È un mio compagno di viaggio irrinunciabile e speciale. Non importa quante pagine riuscirò a divorare ma senza libro non parto. In questi anni mi hanno fatto compagnia volumi cartacei in India come: Vita di P. di Yann Martel, Tabaccherie Orientali e Le Febbri di Clara Nubile e tanti altri.

Cavo di 3 metri per il cellulare

Lo confesso, amo gli accessori per smartphone. Un cavetto da 3 metri semplifica la vita e permette di stare comodamente distesa sul letto a giocare con il mio telefono. Specialmente in luoghi, come l’India, in cui le prese sono in posti stranissimi, solitamente troppo alte per il filo di un telefono che rimane appeso a penzoloni.

Foulard

Che sia leggero, o pesante (dipende dalla stagione) è per me necessario. Solitamente lo preferisco abbastanza lungo. Uno lo porto addosso e l’altro nello zaino. Può essere utile in vari modi: sul letto, sul cuscino, come tendina anche. 🙂 Si, mi è capitato in una capanna a Goa di non avere tende alle finestre e il foulard mi ha salvata e ho potuto avere la mia privacy con il fidanzato. 🙂

Ho scritto questo articolo prendendo la staffetta da Valentina e Gianluca del blog Calamite dei Viaggi, passo la palla a Nadia

Quali sono le tue 5 cose da mettere in valigia (o nello zaino), alle quali non rinunceresti mai?

Sara Chandana

Potrebbe anche interessarti Come fare uno zaino consapevole

Per ricevere altri aggiornamenti in tempo reale e scoprire altre chicche, puoi seguire drinkfromlife sulla pagina social drinkfromlife o su Instagram.

Per consigli e informazioni su India, Salento e altre mete, e per meditazioni e incontri, scrivimi a drinkfromlife@gmail.com

Se ti fa piacere, unisciti al gruppo facebook che ho creato Viaggio in India

 

 

Sara Chandana

Una zingarella vegetariana a spasso per il mondo

36 Risposte

  1. ERIKA CAMMARATA ha detto:

    Bell’articolo. Io sono sempre in viaggio, anche piccoli e brevi ma viaggiare e scoprire posti nuovi mi piace moltissimo. Condivido con te l’irrinunciabile libro e la musica. Io aggiungo anche la mia Canon 750D e delle scarpe comode perché cammino davvero moltissimo.

  2. Valentina ha detto:

    Interessantissime le tue 5 cose da mettere in valigia!! 🙂 Mi hai dato spunti utilissimi per aggiornare la mia lista, come per esempio il Tea Tree Oil e la borraccia con filtro!

  3. paola ha detto:

    Io viaggio col mio cane e c’è uno zainetto anche per lui

  4. Barbara ha detto:

    Mai senza libro e macchina fotografica!
    Non sarebbe un viaggio altrimenti!

  5. Raffi ha detto:

    Mi hai dato delle idee utili. Il
    Cavo lungo tre metri in primis. Secondo, i foulard che sono sempre utili. E come ultimo il tea tree oil che in effetti ha molti usi benefici.

  6. Tutti oggetti veramente utili! Io aggiungerei la macchina fotografica, da cui non riesco proprio a separare!

  7. Chiara ha detto:

    Ma vogliamo parlare del monaco con la zaino Decathlon! Fantastico davvero 🙂 Il foulard effettivamente si presta a vari utilizzi

  8. Letizia Valeri ha detto:

    Concordo con te… molti dei tuoi ‘irrinunciabili’ sono anche i miei…. un buon libro ad esempio nn può e nn deve mai mancare.

  9. Alessandra ha detto:

    Interessante la tua lista… Ho sentito parlare del Tea Tree Oil, ma personalmente non l’ho mai usato. Devo informarmi

  10. Silvia ha detto:

    Quando viaggio la mia lista in valigia prevede obbligatoriamente: beauty, un libro, l’amuchina, e il mio diario ❤️

  11. Silvia ha detto:

    Piaciuta l’idea dell’olio biologico e non sapevo i suoi benefici.. a differenza tua io misono porto, anche il sapone per lavare i panni ma questo perché io sono una sbrodolona continua..

  12. Sabina Samogin ha detto:

    Alcuni immancabili coincidono: libro, cavo, foulard e tablet, il tea tree oil non era nella mia lista ma lo aggiungo ben volentieri. Ottimo Suggerimento

  13. Idee davvero utili, una lista da appuntare. In tempi come oggi il cavo per il cellulare e il tablet sono qualcosa di indimenticabile ahahah

  14. Già ha detto:

    Io il tra tree oil lo porto addirittura in borsetta. Ci faccio di tutto. Lista interessante

  15. Dejan ha detto:

    Ok. iPad e cavo da 3 metri approvati. Del foulard posso fare a meno 😉

  16. Un utilissimo promemoria che invita a viaggiare….sempre. 🙂

  17. Clara Nubile ha detto:

    Sai che Vita di Pi l’ho tradotto io proprio in India? Grazie per avermi portato nella tua India

  18. Manuela ha detto:

    Utile e interessante,non sapevo dell’esistenza del cavetto di 3 metri,me lo devo procurare.

  19. Sabrina ha detto:

    ABbiamo tante cose in comune anche nella preprarazione della valigia

  20. Famigliainfuga ha detto:

    Ecco, la prossima volta Porto il cavo lungo 3 metri che ogni volta dimentico! Grazie dei consigli

  21. Margherita ha detto:

    Molto interessanti come articoli! Mi trovo d’accordo soprattutto sull’ipad e sul libro, per me irrinunciabile quando sono via 🙂

  22. Silvia ha detto:

    conosco il Tea Tree Oil ma non avevo mai pensato di portarmelo in viaggio… per il resto sono molto simile a te! Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *