Ostuni la bianca – Puglia

  • aprimi
    Porte di Ostuni
  • PicMonkey Collage
    Porte di Ostuni
  • pianta
    Amore per la Natura
  • casa
  • scorcio
    Come in una cartolina
  • La scopa di una strega?
  • Chi c'è dentro?
  • strada
    Labirinto di vicoli
  • balcon
    Balcone fiorito
  • panni stesi

La luce di Ostuni è quasi accecante, anche quando il cielo è livido e percorri i vicoli stretti e vivi, pensando che potrebbe piovere da un momento all’altro. È un labirinto nel quale si può giocare come bambini  a perdersi felici nel loro Paese dei Balocchi. Se guardi con attenzione puoi scorgere porte piccine piccine che ti dicono:”Aprimi!”.

Porte piccine, porte stregate, porte magiche, porte che si prendono gioco…

Porte di Ostuni

E poi ancora: piante parlanti, case che sembrano fatte di panna montata, che mangerei. Angolini poetici e fatati.

Amore per la Natura

Bianco splendente

Balcone fiorito

E magari mentre cammini, e non c’è nessuno, avverti presenze.

La scopa di una strega?

Chi c’è dentro?

Labirinto di vicoli

 

Si tratta di un paese incantato, infatti Ostuni vestita di bianco potrebbe stregarti l’anima.

Cose da fare:

  • Perdersi tra i suoi vicoli, all’ora di pranzo, quando i negozi sono chiusi e non c’è nessuno. E respirare l’anima silenziosa del luogo, ascoltarne il respiro.
  • Pranzare nelle trattorie tipiche e assaporare ricette locali come verdure selvatiche stufate, zuppa di cavatelli con ceci e finocchietti selvatici, vino della casa e magari il caffè fatto rigorosamente con la moca.
  • Ficcare il naso nei negozietti pittoreschi, subito durante l’apertura.
  • Uscire dal centro storico lentamente, ringraziando con un sorriso il luogo per l’accoglienza ricevuta, per le scene da cartolina.

Come in una cartolina

Ostuni è la città panoramica per eccellenza, ogni casa è un belvedere, ogni trattoria è una Bellavista, ad ogni finestra v’è un poeta che guarda nella pianura sottostante gli ulivi che cangian colore a tutti i venti […]
A Ostuni le case sono bianche di latte e calce, sono bianche fino a fare male agli occhi, sono candidi i muri, le fineste, le porte, le scale, tutto è inverosibilmente bianco. […]
A Ostuni si va per capire cosa vuol dire stare al riparo dal sole […] per non desiderare più romanzi, per non pensare più ai viaggi lontani, qui c’è il fascino di tutte le città dei mari del Sud, qui c’è l’equatore a portata di mano.

Ettore Della Giovanna

Se vuoi ricevere altri aggiornamenti in tempo reale e scoprire altre chicche, puoi seguire drinkfromlife sulla pagina social drinkfromlife o su instagram. Se ti piace il blog commenta, in questo modo mi sproni a continuare 🙂

Vuoi scrivermi per un consiglio o una collaborazione? Allora contattami qui drinkfromlife@gmail.com

Ti potrebbe anche interessare La cava di Bauxite – luoghi fatati del Salento

 

Sara Chandana

Una zingarella vegetariana a spasso per il mondo

6 Risposte

  1. Maria Rita ha detto:

    Bellissima Ostuni, vorrei ritornarci per godermela un pò di più

  2. Konsuelo ha detto:

    Sono stata ad Ostuni tanti anni fa per lavoro, Forse in rete si trova ancora la video cartolina fatta per quel lavoro 🙂 Mi ricordo che mentre eravamo in giro a girare le immagini non potevo fare a meno di fermarmi un attimo per ammirare la bellezza dei vicoli di questo paese.

  3. Chiara Falsaperla ha detto:

    bellissima Ostuni…che peccato non averla ancora visitata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *