Alla scoperta di Monte Ruga, un borgo fantasma nel Salento

  • 20180911_150224
  • 20180911_150503
  • image
  • image
  • image
  • ruga1
  • io
  • ruga
  • ruga2
  • IMG-20180911-WA0100

Sara

Una zingarella vegetariana a spasso per il mondo

29 Risposte

  1. Manuela ha detto:

    Ci sono passata avanti e non ne sapevo l’esistenza di questo borgo fantasma,appena ritorno in Salento ci faccio un giro.

  2. Denise ha detto:

    Mio dio che brividi a vedere così tutto abbandonato! Quando visiterò il Salento ci farò sicuramente un giro.

  3. Non ho mai visitato un borgo fantasma ma non nego che mi affascini e incuriosisca. Guardo se ce n’è qualcuno nella mia regione

  4. Valentina ha detto:

    Sembra proprio un luogo denso di storie e mistero.. Mi affascina molto! E mi inquieta un po’ al tempo stesso! Lo terrò sicuramente presente per il mio prossimo viaggetto salentino 🙂

  5. Monica ha detto:

    Mi piacciono tantissimi i borghi fantasma, raccontano di storie e di persone. Mi lasciano però sempre anche un senso di tristezza se penso che tante persone hanno dovuto lasciare la propria casa per cercare fortuna altrove

  6. Ale Carini ha detto:

    I borghi fantasma affascinano tantissimo anche noi .. ti confesso che contiamo documentando e raccogliendo info su tutto quello che trovano di interessante!
    Messo anche il tuo nella nostra lista

  7. Dani ha detto:

    Molto interessante il borgo fantasma, che atmosfera particolare. Vale la pena di essere visto

  8. Antonio ha detto:

    Che bello, brava.Pensa sono di Galatone, e non conoscevo la storia dell’abbazia di s. Mauro della città fantasma e tante altre chicche. .. L’anno prossimo visitero’ da vicino questi posti. Andro’ in pensione e avro’ modo di conoscere meglio la nostra bellissima terra e gente. Complimenti ancora.

  9. Noemi Bengala ha detto:

    Amo i borghi fantasmi. Io ne ho visitati alcuni e ne sono sempre rimasta affascinata. Questo sinceramente non lo conoscevo quindi ti ringrazio di averne parlato 🙂

  10. Giovy Malfiori ha detto:

    Che meraviglia. Io adoro le città fantasma. La storia di questo borgo mi ha ricordato, in parte, quella di Abades, una città fantasma presente a Tenerife.

  11. Francesca ha detto:

    Bellissimo post, io adoro i borghi fantasma, hanno un’atmosfera unica, che, come hai detto nel post, racconta mille storie. Brava

  12. Clara Nubile ha detto:

    Finalmente ho letto questo bellissimo post 🙂
    Il tabacco… mia nonna materna a Depressa viveva in un tabacchificio, dove facevano il tabacco. Ah, i racconti del Salento. Please, continua!

  13. Francesca ha detto:

    Ti ho appena scoperta e ti faccio i miei complimenti. Mi piace tantissimo il tuo modo di portarci dentro i luoghi. Continuerò a seguirti con piacere.

  14. silvia terracciano ha detto:

    adoro i Borghi da sempre devo andare a visitare questo per forza non può mancare nella lista

  15. Greta ha detto:

    Anche dove vado in estate io ci sono dei paesini abbandonati…… questo borgo comunque ha mantenuto tutto il suo fascino Mi piacerebbe moltissimo visitarlo

  16. Tessy ha detto:

    Che bell’articolo, informazioni interessanti che non conoscevo,grazie

  17. Francesca ha detto:

    Amo il Salento ma ammetto che non conoscevo questo meraviglioso borgo. Grazie per la descrizione e le bellissime immagini. Lo terrò presente nel prossimo viaggio.

  18. vagabondele ha detto:

    I borghi fantasma su di me hanno sempre un gran fascino, mi immagino le vite delle persone che li hanno abitati , gli stati d’animo, di sogni e di speranze in coloro che li hanno lasciati per andare chissà dove…

  19. Francesca Maria ha detto:

    Nel Salento sono stata più volte ma questo borgo non lo conoscevo .. grazie per avermelo fatto scoprire =)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *