IOMADREPADRE – Ambra Guerrucci a Lecce

  • 37354494_2151575401797160_7764944174134067200_n
    iomadrepadre con Ambra Guerrucci
  • ambra

Un viaggio dentro di te

Parliamo ancora di viaggi ma questa lettura vuole incuriosirti riguardo un viaggio differente verso territori interiori, forse, inesplorati. Si tratta di un viaggio breve, solo 3 giorni al massimo, ma di intenso ascolto per fare spazio alle trame del tuo vissuto, in un ambiente protetto e senza giudizio.

La guida del percorso è Ambra Guerrucci. Scrittrice, ricercatrice nello sviluppo del potenziale umano, facilitatrice nelle costellazioni familiari di Bert Hellinger e tanto altro.

Gli incontri (o viaggi interiori) con Ambra permettono di volgere la propria consapevolezza verso il centro, andando a pulire strato dopo strato il vissuto personale, familiare. Con la possibilità di indagare, in questo caso, anche nella vita intrauterina. Ambra è una guida amorevole e presente nel delicato processo di riscoperta e presa di coscienza di se stessi e della propria storia. E prendendone coscienza  si va oltre la storia, passo dopo passo.

Ambra Guerrucci

La mia esperienza

Molti incontri, nella mia esistenza, sono preceduti da una sorta di profumo. Come se quella persona in qualche modo si annunciasse e lentamente entrasse a far parte della mia vita.

La prima volta che ho sentito parlare di Ambra è stata grazie a un amico. Ho desiderato conoscerla, affascinata dai racconti e dal possibile percorso con lei. L’incontro vero e proprio è accaduto in occasione di alcune sessioni di costellazioni familiari in Salento, tempo fa. Ero incuriosita da tempo riguardo le costellazioni, ne avevo sentito parlare e letto qualcosa a riguardo ma era tutto molto vago nella mia comprensione. Fino al giorno in cui ho varcato la soglia di un luogo bellissimo, immerso nel verde, dove si tenevano gli incontri.

Nella sala ospitante c’erano delle sedie in cerchio, diverse persone hanno preso posto. Alcuni volti conosciuti e altri no. Ambra mi ha colpita subito, ho provato istantaneamente un moto di simpatia e fiducia nei suoi confronti. Durante il mio cammino di auto-esplorazione negli anni ho incontrato diverse guide – o presunte tali – ma pochissimi esseri umili e veramente al Servizio come Ambra Guerrucci.

Lei si mette totalmente da parte  per lasciare umilmente spazio a quello che c’è, intervenendo, quando necessario, con delicatezza estrema ma anche con la massima competenza e centratura.  Per questo motivo sono qui a scriverne, perché quei pochi incontri con lei sono bastati a segnarmi nel profondo. Potrà sembrare strano ma quelle costellazioni ancora lavorano, a distanza.

Ricordo che una volta, durante uno degli incontri, riflettevo tra me e me se portare o no una tematica che mi stava a cuore nella costellazione. Non ho nemmeno fatto in tempo a concludere il pensiero che ho visto Ambra di fronte alla mia sedia. Mi tendeva la mano e mi buttava dentro. Avrei potuto dire di no ma non ho sentito la minima resistenza.

Quindi mi sono trovata a prendere parte attiva nella costellazione di un’altra persona ma tutto quello che stavo vivendo, alquanto intensamente, aveva a che fare con me. Con quella tematica che stavo pensando di mettere in tavola. Fu fortissimo. Quando guardi la verità in faccia non hai dubbi, tutte le maschere cadono e, oltre un turbinio di emozioni potenti, rimane solo il silenzio. A me successe questo.

Non ho potuto partecipare ad altri eventi di Ambra in Salento, ero spesso in viaggio, ma in un qualche modo ho continuato a processare e tenere un filo con il lavoro, continuando a scavare metaforicamente dentro di me, scoprendo nuovi territori inesplorati, mettendomi faccia a faccia con altre schegge di verità, aggiungendo pezzettini al puzzle della mia vita terrestre.

Adesso avrò la possibilità di incontrare  Ambra Guerrucci per un seminario decisivo, che sto aspettando da un po’. Questa possibilità è stata data a chiunque voglia mettersi in gioco. 🙂

Di cosa si tratta?

La spiegazione migliore è quella dell’evento stesso:

In questo viaggio ci si muove nelle trame intricate dell’ inconscio collettivo, nel rapporto con le figure della madre e del padre e nella scoperta di quali energie e aspetti di sé questi legami definiscono. Per completare e allargare lo sguardo, una finestra sarà aperta sulla vita all’interno dell’utero nell’interazione già viva ed impregnata di memorie con la madre e con eventuali gemelli scomparsi, durante la gravidanza. Il nostro imprinting viene sensibilmente scolpito a partire da questi aspetti e questo definisce quasi per intero le nostre percezioni, il nostro pensiero, i nostri atteggiamenti, quindi il nostro modo di ‘stare’ in questo gioco terreno.

E ancora

Due giorni come viaggio, alle radici di ciò che profondamente viviamo, attraverso l’atto fondamentale del prendere coscienza dei ruoli che ricopriamo e dei vuoti che riempiamo spostandoci spesso dal posto in cui la vita ci ha messi.

Programma

venerdì 3 agosto:

  • dalle 19.30 alle 23.30 Costellazioni familiari di gruppo.

sabato 4 agosto:

  • dalle 10.00 alle 13.00 ci sarà la parte 1 del seminario su “Il sistema familiare e la mente collettiva”.
  • 13.00/14.30 pausa pranzo.
  • 14.30/18.00 ci sarà la parte 2 del seminario su “Imprinting e il rapporto con la madre”.  Non mancheranno esercizi di percezione e costellazione familiare specifica sul tema.

domenica 5 agosto:   

  •  10.00/13.00 ci sarà la parte 3 del seminario su “Imprinting e il rapporto con il padre”, con esercizi di percezione e dimostrazione di una costellazione familiare sul tema.
  • 13.00/14.30 pausa pranzo.
  • dalle 14.30 alle 0.00 al massimo ci sarà la parte 4 del seminario su “La Vita all’interno dell’utero e il sistema gemellare”, con esempi pratici di costellazioni familiari.

Dove?

A Lecce nel centro storico. L’indirizzo sarà comunicato ai partecipanti.

Il pranzo e il caffè saranno offerti dall’organizzazione. 🙂 Che accoglienza 🙂


Per maggiori informazioni, se hai facebook clicca qui o chiama il numero +39 345 16 46 643 (Kevin)

 

Sara Chandana

Una zingarella vegetariana a spasso per il mondo

21 Risposte

  1. Barbara ha detto:

    Dal modo in cui ne parli e scrivi, si capisce che sei stata toccata da questa esperienza es è sempre un bene condividere ciò che ci coinvolge con gli altri. Quindi grazie.

  2. Gabriella ha detto:

    Fare introspezione è sempre una buona cosa, a volte si riesce anche da soli, ma è molto più semplice farsi aiutare. Una bella esperienza, grazie per l’articolo

    • Sara Chandana ha detto:

      Grazie a te Gabriella per averlo accolto. Ci sono lavori che da soli non riusciamo a fare, a volte i meccanismi di difesa o negazione sono troppo forti. Meglio quindi avere una guida e un gruppo di sostegno. 🙂

  3. sheila ha detto:

    nella vita ho avuto modo di incontrare persone speciali, ma nel mio caso, sono persone con doni che tengono privati, dedicati solo a quella piccola cerchia di conoscenti. non conoscevo questa Ambra ma grazie delle info, mi sembra giovane e spero possa fare davvero del bene

    • Sara Chandana ha detto:

      Ciao Sheila sono scelte. Sei molto fortunata a conoscerle. 🙂 Ambra è conosciuta a livello nazionale, davvero competente. È giovane ma ha iniziato molto presto e ha tantissima esperienza alle spalle.

  4. Raffi ha detto:

    Ho già sentito parlare delle Costellazioni Familiari, ma non ho capito bene di cosa si tratti e ora che ho letto questo post sono molto più curiosa. La tua esperienza sembra essere stata molto positiva e rivelatrice. Mi informerò. Grazie

  5. donneinfamiglia ha detto:

    Mi piacerebbe poter fare un percorso di questo tipo, anche per superare alcune difficoltà che ho. Sicuramente mi sarebbe utile, un post molto delicato e grazie per averlo condiviso con noi. Cercherò maggiori informazioni su Ambra

  6. Ho partecipato una volta ad una costellazione familiare. Non nego che inizialmente ero piuttosto scettica, ma ho dovuto ricredermi. Un boom di emozioni, uno scambio di forti, fortissime sensazioni. Mi ha cambiata, quell’esperienza ed ha dato una svolta positiva alla mia vita. Bellissimo il tuo post! Molto chiaro ed esplicativo!

  7. Sabina Samogin ha detto:

    Un’esperienza senza dubbio interessante e raccontarla non dev’essere stato affatto facile. Non avevo ancora sentito parlare delle costellazioni famigliari ma penso che farebbe bene anche a me analizzare quegli angoli bui della mia vita.

  8. FRANCESCA MARIA ha detto:

    Non conoscevo le costellazioni familiari. Deve essere una esperienza molto profonda, si capisce anche da come ne parli. Io non so se riuscirei a parlarne agli altri. Complimenti.

    • Sara Chandana ha detto:

      Ciao Francesca Maria, è stata un’esperienza molto profonda ma ho raccontato quello che potevo raccontare… ci sono dettagli intimi che conservo nel mio cuore e non condivido. Grazie mille, un abbraccio!

  9. Valentina ha detto:

    Non avevo mai sentito parlare delle Costellazioni Famigliari, ma dalle tue parole si percepisce l’importanza che tale esperienza ha avuto per te. Mi hai davvero incuriosita!

  10. Rocio ha detto:

    Molto intenso e si capisce che l’esperienza è stata toccante!! L’ho riletto due volte per coglierne esattamente il significato e cercare di entrare in sintonia con te!

  11. Gia ha detto:

    È la prima volta che sento parlare di questa cosa…approfondirò sicuramente perché mi affascina molto.

  12. Silvia ha detto:

    Lecce una città che amo da morire! Ci ho vissuto per diversi anni, e anche io ho fatto per un po’ da guida turistica nella città! Comunque ottimo programma! 😀

  13. Gia ha detto:

    è la prima volta che sento parlare di questa cosa, approfondirò l’argomento….grazie!

  14. sabrina barbante ha detto:

    Ma lo sai che, essendo adesso a Lecce, sono davvero interessata a questi incontri? Scusa la domanda un po’ terra terra, ma sono a pagamento? Posso chiamare, ma se mi sai già dire se lo sono o meno chiamo consapevole 😉

    • Sara Chandana ha detto:

      Ciao Sabrina! Vieni perché lei è bravissima. Sono incontri a pagamento anche perché è il suo lavoro, viene dalla Toscana e ci sono delle spese da sostenere. Sull’evento facebook ci sono anche i prezzi. 🙂

  15. Sara ha detto:

    Dal modo in cui ne scrivi, sembrano incontri molto toccanti ed emozionanti. Io non ho mai fatto un’esperienza del genere, ma mi hai incuriosito molto!

  16. Manuela ha detto:

    Da come ne parli sembra proprio che ti abbia colpito questa esperienza,ti trovo proprio entusiasta è bello trovare qualcosa che ci entusiasma così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *