Ecologia in viaggio – cosmEtici consigliati da drinkfromlife

  • ika-dam-528988-unsplash
    Credit Ika Dam, Unsplash
  • 166285_179828332046114_4993205_n
  • 53660903_2111988715545055_7042795180507791360_n
  • 53584770_2111988968878363_348951365357142016_n
  • 53536628_2111988368878423_2440865309142286336_n
  • 54434916_2111988598878400_4851975621728796672_n
  • 53909706_2111988452211748_4274644842195189760_n
  • 53695268_2111989265545000_7914077292760924160_n
  • 53737172_2111989478878312_4659427758198226944_n
  • 53797720_2111988038878456_7611574937853100032_n
  • 53439519_2111989365544990_4774630914359558144_n
  • sarah-comeau-351935-unsplash
    Credit Sarah Comeau, Unsplash
  • 54268080_2111989215545005_1243311999044026368_n

Ciao Eco Life Drinker!
Oggi ti racconto di ecologia in viaggio, un argomento che mi sta molto a cuore. Fortunatamente un po’ tutti ci stiamo accorgendo di avere solo questo bellissimo pianeta blu, la Terra, e iniziamo a prendercene cura.

Non abbiamo un pianeta B Condividi il Tweet

Nel mio piccolo cerco di attuare una politica dal basso fatta di piccole strategie e cambiamenti nel quotidiano, per diminuire il mio impatto ambientale ma questo non poteva, certamente, rimanere slegato dai viaggi. Sebbene in viaggio possa sembrare un po’ difficile mantenere buone abitudini ecologiche, basta solo organizzarsi bene. Ed è anche divertente farlo.

Credit Sarah Comeau, Unsplash

In questo, mi è stata di grandissimo aiuto la conoscenza di una piccola e determinata realtà che si chiama  Lamazuna di cui ho già parlato in anteprima sul canale facebook di drinkfromlife, e nelle storie di Instagram, mentre ero in Marocco. Mi sono completamente innamorata di Lamazuna e vorrei che tutti la conoscessero.

Lamazuna

Questo brand nasce dall’ispirazione, dal cuore e dalle mani di Laëtitia, una determinata ragazza, nata a Vandea negli anni ’80. L’avventura è iniziata perché Laëtitia si era stancata di gettare, ogni giorno, nella spazzatura i dischetti struccanti. Le venne l’idea di realizzare dei dischetti che non fossero usa e getta, utilizzando un normale panno in microfibra (io utilizzo proprio un panno in microfibra per levare il trucco!). I suoi amici diventarono i primi tester. Nika, il compagno di stanza della Georgia, trovò il nome: Lamazuna, che vuol dire bella ragazza, nella sua lingua.

Quando si dice che le più grandi imprese nascono da piccoli passi. 🙂

Laëtitia ha reso il suo lavoro una missione per il bene comune. Dalla sua intuizione di offrire alternative semplici per i prodotti di uso quotidiano, che rispettino l’ambiente a 360°, dagli esseri umani – inclusi i diritti dei lavoratori – alla natura è sbocciata Lamazuna.

Testati per te:

Il Cofanetto Rosso

Devo ammettere che i prodotti di Lamazuna sono tutti di ottima qualità e non vedo l’ora di provarli tutti. Per ora ho avuto il piacere di aprire e testare il cofanetto rosso che è un’ottima idea regalo e contiene ben 4 prodotti vegan naturali a obiettivo 0 rifiuti:

  1. Deodorante solido.
  2. Dentifricio solido.
  3. Shampoo solido.
  4. Oriculì, un bastoncino in bambù, di origine giapponese e cinese, che sostuisce i super inquinanti cotton fioc.

Funziona perfettamente!

È fantastico che anche il packaging sia ecologico!

Il dentifricio solido

Il cofanetto rosso permette di utilizzare cosmETICI veri, eccellenti e che non creano rifiuti e sono écolonomique un termine francese che significa enomici ed ecologici.

Lo trovo fantastico. Ma non finisce qui…

Ho anche la coppetta mestruale Lamazuna

Sono anni che utilizzo felicemente la coppetta mestruale, ed era decisamente arrivato il momento di cambiarla. Mi sto trovando molto bene con questa di Lamazuna, la trovo molto comoda anche per quanto riguarda l’inserimento e l’estrazione.

La coppetta Lamazuna dura 10 anni, è stata realizzata in comodo silicone platinico, senza latex, ftalati e agenti sbiancanti. È  molto semplice da pulire, basta bollirla nell’acqua prima di ogni ciclo. Deve essere svuotata ogni 12 ore. Questo significa che per 12 ore non ci dovrai pensare. 🙂

Si tratta di un prodotto realizzato nel sud della Francia, riposto in un sacchetto di cotone colorato, certificato Gots e fabbricato in India.

Lamazuna aiuta il pianeta

Un altro modo di questo brand per aiutare il pianeta Terra è il suo forte collegamento al progetto Huayabamba in Amazzonia, attraverso il quale dona alberi agli agricoltori di una cooperativa che si chiama Acopagro.

Considerazioni sulla coppetta in generale

Riguardo la coppetta metruale, devo fare delle considerazioni. Durante i miei cerchi di donne  e quando leggo dei commenti su internet, noto che ci sono ancora molti giudizi e tabù. All’inizio avevo anch’io delle resistenze, erano legate all’idea di dover inserire qualcosa di estraneo nel mio corpo. In realtà la coppetta è molto morbida e, una volta inserita, me ne dimentico. 🙂

La coppetta fa male solo se non la inserisci bene e non è vero che crea problemi per via della gravità. Purtroppo ho sentito dire anche questo. 🙂 Utilizzare la coppetta significa sentirsi libere e a proprio agio nel corso della giornata. Durante i viaggi è una vera benedizione! Non devi avere il pensiero di cambiarti in continuazione e nemmeno di inquinare il pianeta perché non è un prodotto usa e getta. È super igienica e ti fa sentire pulita, sempre. Puoi fare il bagno, yoga, correre, camminare. Tutto quello che vuoi. Vale la pena tentare.

Per approfondire il discorso ti rimando a questo post che avevo scritto tempo fa:

Io uso la coppetta 

Conoscevi Lamazuna? Hai provato qualcosa di questo brand?

Alla prossima!

xxx

Sara Chandana

 

Questo post è stato realizzato in collaborazione con Lamazuna 

Sara

Zingara. Amante della natura. Yogini. Minimalista. Amo il caffè e cantare da mattina a sera.

19 Risposte

  1. mamma naturale ha detto:

    non conoscevo questo brand e le sue linee mi faccio un giro per approfondire non si finisce mai di scoprire delle ottime aziende

  2. thessss ha detto:

    Favoloso ! pure io faccio esclusivamente uso di prodotti ” biologici” da ormai 5 mesi. e una era e propria sfida. con me stessa e con l ambiente! dove hai trovato il bastoncino? che non lo trovo dalle mie parti

  3. Sara Grillenzoni ha detto:

    che prodotti interessanti che hai presentato! non ne ero a conoscenza purtroppo, ma ora mi informerò meglio 🙂

  4. Valentina ha detto:

    Non conosco proprio questo brand, ma il deodorante solido non mi piace. Non sapevo che esistesse anche il dentifricio solido, andrò a vedere.

  5. Simona ha detto:

    Anche io uso la coppetta e mi trovo molto bene. Una volta acquistata la si può usare per così tanto tempo che è davvero un modo per risparmiare ed essere ecologici al tempo stesso. E poi è davvero comoda, come non averla!

    • Sara ha detto:

      Pensa che me ne dimentico spesso! Devo sforzarmi di ricordarmi di averla. Anche perché, grazie al mio ciclo, posso tenerla più di 12 ore. 🙂

  6. Annalisa ha detto:

    Non conoscevo questo brand e devo dire che mi piace molto. I dischetti e i cotton fiocc sono fantastici. Non ho il ciclo, prendo la progestinica, quindi non potrò provare questa fantastica coppetta, ma mi butterò sul resto!!

  7. Stefy ha detto:

    è la prima volta che sento parlare di Lamazuna e sono molto curiosa di provare questi prodotti, alcuni non sapevo proprio che esistessero, tipo il dentifricio solido

  8. Virginia ha detto:

    Interessante questa segnalazione, non conoscevo il marchio, mi piacerebbe provarlo. Io, devo dire la verità, non mi trucco quasi mai e anche la mia routine “cosmetica” è ridotta all’osso, però anche per quel poco mi piacerebbe essere più ecosostenibile

  9. Sara Alessandrini ha detto:

    Ma che bello sara! Io sono sempre alla ricerca di prodotti eco-bio e questo brand non lo conoscevo affatto. Forse la coppetta mestruale non fa proprio per me…ma vorrei provare il dentifricio e il deodorante solido!!! Sono molto curiosa!! 🙂

  10. Ciao Sara, non conoscevo questi prodotti e per quanto io usi uno shampoo solido di un’altra marca e mi sia sempre trovata bene, non conoscevo il dentifricio solido o il bastoncino di bamboo come sostituto dei cotton fiock! Sto provando ad essere eco-friendly ultimamente ma non ti nego che certi giorni la vedo dura. Ma continuo a provarci! La coppetta rimane comunque una cosa che al momento non sono pronta a provare.

    • Sara ha detto:

      Cara Veronica, già utilizzando uno shampoo solido stai risparmiando una marea di plastica. Il primo passo è diventare consapevoli del proprio impatto (mettiamola così), poi si comincia dal cambiare le proprie abitudini. So che è difficile cambiare da un giorno all’altro, o comunque velocemente, è un percorso e tu lo stai facendo. Ti svelo un segreto: le scelte di consapevolezza sono sempre le meno facili, e in salita, ma sono quelle che poi ti regalano maggiori soddisfazioni. Prima di utilizzare la coppetta avevo comprato i lavabili e, ogni tanto, li uso ancora in casa. Altrimenti, forse lo sai già, ci sono gli assorbenti biologici, che vanno direttamente nel compost. Un bacio.

  11. Julia ha detto:

    Avevo sentito parlare di tanti di questi oggetti anch’io cerco di essere molto attenta nei confronti dell’ambiente concordo con te che non ci sarà un pianeta B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!