In viaggio con la scimmia – ovunque vado porto me stessa

  • 13895197_1167662929920846_2276151658012557831_n
    Nutrirsi di Bellezza
  • 1
  • 1
  • 1

La partenza per l’India si avvicina – 12

Viaggerò non solo con lo zaino ma anche con una scimmia alle calcagna. La scimmia è la mia mente. Infatti, ovunque vado porto me stessa, sono consapevole che un viaggio non è una fuga, che verranno con me anche paure, schemi mentali e condizionamenti. Forse vecchie situazioni si riproporranno con scenari e attori diversi e dovrò esserne consapevole.

Sono giorni di riflessioni e comprensioni prima della partenza e ho scelto di viverli nutrendomi di Bellezza, una scelta rinnovata. Ultimamente mi sono posta, ancora una volta, la domanda:” Di cosa mi  nutro?”. E non parlo soltanto di cibo sano e vegetale che a me piace tanto.

Intendo pensieri, parole, atteggiamenti, persone, situazioni.

Nutrirsi di Bellezza

Nutrirsi di Bellezza. Vicino San Bartolomeo in Galdo, viaggiando dall’Abruzzo al Salento, estate 2016.

Ho svolto una cernita e ho scelto solo nutrimenti di ottima qualità. Quindi, ho ripreso a meditare ogni giorno. Tutto è iniziato con una piccola meditazione della felicità che dura solo tre minuti, frutto di una condivisione da parte di due angeli terrestri durante una giornata tra amici su una spiaggia dalla sabbia bianca e il mare limpido, un luogo angelico.


Piccola meditazione della Felicità ( dura solo 3 minuti )

Punta la sveglia per 3 minuti. Cerca una posizione comoda e chiudi gli occhi. Ricorda una situazione che ti ha reso molto felice e senti questa felicità irradiarsi nel tuo corpo. Il ricordo della situazione è come dare il LA a una melodia. Quello che conta è la sensazione di felicità. Sentila in ogni cellula del tuo corpo, del tuo essere, sentiti felice. Sorridi a occhi chiusi.

Pratica ogni giorno, come sto facendo anche io. Man mano questi 3 minuti faranno parte della tua giornata e diventeranno 5, poi 10… poi sempre di più. Possiamo essere felici al di là delle circostanze, la nostra vera natura è Felicità.

Ci vuole esercitazione perché la mente è abituata a lamentarsi, vedere sempre il peggio, sentirsi vittima. Se stai vivendo un periodo negativo forse storcerai il naso. Eppure tutto è transitorio, niente è per sempre.

Vedi i pensieri e i sentimenti come un treno che entra in una stazione e poi se ne va Condividi il Tweet

Questa meditazione è una pratica che fa parte delle mie giornate, insieme ad altre. C’è anche la meditazione del lavare i piatti, la meditazione della lavatrice e così via 🙂 Nella mia speciale dieta di Bellezza, come ti dicevo, anche le relazioni sono importanti. Va bene stare da soli, meditare, ma è anche importante avere una tribù.

La tua vibrazione attrae la tua tribù! Condividi il Tweet

Gli stimoli che arrivano dagli amici ( mi piace chiamarli anche famiglia spirituale ) sono innumerevoli e mi sento spinta, giorno dopo giorno, a migliorarmi. Per esempio, dopo diverse conversazioni sulla comunicazione non violenta, l’altra notte ho scaricato un pdf che ne parla. L’ho trovato qui

Il nutrimento è importante sempre e per me, di questi tempi, specialmente prima del viaggio in India.

Per quello che ho sperimentato, ciò che ho dentro si manifesta all’esterno. Qualcuno direbbe pure che non c’è un dentro e un fuori ma poi ne parliamo più avanti, magari. In India, una terra in cui si medita da millenni, l’energia si manifesta all’ennesima potenza, nel bene o nel male.

Ti stravolge perché vedi tutto lì srotolato davanti: la miseria, la bellezza, i profumi, la cacca, i colori, la spazzatura. Non c’è ipocrisia, è tutto a vista. C’è la Verità della vita che si srotola davanti agli occhi come la pellicola di un film ma non è un film… è il gioco della realtà terrestre.

Come ho scritto in altri post – e non sono di certo l’unica a dirlo – per l’India non ci si può preparare mai veramente… ma siccome so che lì porterò tutta me stessa, e che quello che accadrà è una mia manifestazione ( così come lo è anche qui ed ora) mi nutro di Bellezza e Amore.

Mi nutro di meditazione. Mi nutro di gente luminosa, che dedica la sua vita alla scoperta di chi è veramente. Che non spreca il tempo a parlare male degli altri o parlare di cose futili.

Ovunque vado porto me stessa

Cosa potrei portare altrimenti? Nel bene o nel male sempre e solo io. Gli altri non hanno il potere di farmi arrabbiare o rendermi felice se io questo potere non lo conferisco. Possono magari provocarmi ma la reazione riguarda me e solo me. E va bene anche perdonarsi se delle volte non è impeccabili.

Namaste!

Se vuoi ricevere altri aggiornamenti in tempo reale e scoprire altre chicche, puoi seguire drinkfromlife sulla pagina social drinkfromlife o su Instagram.
Vuoi scrivermi per un consiglio o una collaborazione? Allora contattami qui drinkfromlife@gmail.com

 

 

Sara Chandana

Nomade sognatrice immersa nei colori

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *