Imbolc – Il Risveglio della Natura

Immagine dagli Oracoli Keepers of Light

Sara Chandana

Nomade sognatrice immersa nei colori

Potrebbero interessarti anche...

11 Risposte

  1. maria ha detto:

    Sai che mammà si dice anche da noi a Taranto quando si parla con qualcuno della propria mamma che in quel momento non è presente.
    Leggo sempre con piacere i tuoi post che sono un mix di tradizioni nostrane e saperi esotici

  2. clara ha detto:

    La candelora, è vero, quanti ricordi. Ma sai che mia nonna da parte materna era mezza campana? Suo padre era della provincia di Benevento, facevano il teatro itinerante dei burattini e un giorno capitò nella profonda Puglia e incontrò l’amore, Ngiulina, la mamma di mia nonna bonanima… io qui ho ricreato un mini angolo su un piattino con fiori freschi raccolti per strada – quelli di champak che cadono al minimo soffio di vento, candelina e incenso. Ora accendo tutto.

    • Sara Chandana ha detto:

      Un’altra cosa in comune. Com’è poetica la storia dei tuoi bisnonni, da libro. Ho sognato per un po’ immaginandoli. E ho immaginato il tuo angolino con i fiori di champak. Un abbraccio dal Salento, ancora per poco.

  3. Silvia ha detto:

    Interessante!! Non conoscevo queste tradizioni, grazie!!

  4. Valentina ha detto:

    Molto interessante questo tuo post! Io sapevo solo che il giorno di Candelora stabilisce se siamo ancora in pieno inverno oppure se ci stiamo già avviando verso la primavera! C’è anche una filastrocca dalle mie parti, che ora non ricordo benissimo…vado a cercarla!

  5. Roberta ha detto:

    Molto interessante scoprire tutte queste connessioni tra le tradizioni dei diversi stati e continenti… È vero. Sta tornando la luce. La cosa migliore è avvertire la rinascita dentro di noi, ancor prima della primavera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *