Ritorno al Castello di Corigliano d’Otranto – Salento

  • 18118830_1885644485016562_942454221683887188_n
  • 18057058_1332285493515385_8068224147522106870_n
  • 18057801_1332285463515388_7602753525436147741_n
  • 18155235_1421536801200123_167156575_n
    Arcangelo Michele sul bastione sinistro
  • 18136367_1421536951200108_130494747_n
  • 18136089_1421537127866757_666986518_n
  • 18155235_1421536801200123_167156575_n
  • 18136089_1421537127866757_666986518_n

In queste giornate ne approfitto, spesso, per trascorrere del tempo prezioso con me stessa. E una volta rigenerata mi concedo la Bellezza dell’incontro con l’altro. Un’uscita con una cara amica diventa anche l’occasione per tornare a Corigliano d’Otranto, a pochi minuti di macchina da casa. Mi piace entrare nel castello e camminare per le suggestive stradine del piccolo centro storico. È un luogo del cuore, in cui torno regolarmente da anni senza sapere perché assecondando l’attrazione che avverto.

Ogni tanto abbiamo bisogno di uno spazio di tempo da sole per pensare a tutto e niente

Un luogo magico

Mi piace vedere il castello ergersi verso il cielo mentre mi avvicino a piedi, attraversare il portone e giocare con la fantasia, immagino ogni volta di varcare la soglia di un altro mondo come in una favola. Amo salire le scale che portano in terrazza e visualizzare come potesse essere la vita lì tanto tempo fa. Immergermi nell’energia del posto, alzare gli occhi al cielo sempre diverso. Mentre andavo via, proprio da quel terrazzo, ho sentito una voce chiamare il mio nome…

Era la mia amica Elisa, che non vedevo da un po’. È stato un incontro inaspettato e gioioso. Abbracci, risate, chiacchiere. Alcuni luoghi sanno farsi veicolo d’incontri speciali, al tempo giusto. Lei mi aveva ospitata in India, a Pune, durante l’ultimo viaggio, permettendomi di trascorrere dei giorni rigeneranti. Ci siamo conosciute molti mesi fa perché scriviamo entrambe per IndiaInOut, le coincidenze della vita, e adesso viviamo a una manciata di chilometri l’una dall’altra.

Una volta tornata a casa ho cercato su internet informazioni sul castello e così ho scoperto di non aver notato la statua dell’Arcangelo Michele sul bastione sinistro. Sono tornata, complice un altro appuntamento, con una grandissima amica viaggiatrice. Michele è l’arcangelo che sconfigge il diavolo. È il comandante delle schiere celesti, forte e coraggioso.

La gente a volte chiede aiuto all’Arcangelo Michele per: ottenere il coraggio di cui hanno bisogno per superare le loro paure, ottenere la forza di resistere alle tentazioni, al peccato e stare al sicuro in situazioni pericolose o che richiedono coraggio. Da qui

 

Ci sarebbe tanto da dire su Michele ma mi fermo qui…

Alla prossima avventura! 😀

Se vuoi ricevere altri aggiornamenti in tempo reale e scoprire altre chicche, puoi seguire drinkfromlife sulla pagina social drinkfromlife o su instagram.

Vuoi scrivermi per un consiglio o una collaborazione? Allora contattami qui drinkfromlife@gmail.com

Sara Chandana

Sara Chandana

Nomade sognatrice immersa nei colori

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. clara ha detto:

    Io sto rileggendo L’ora di tutti, a proposito di Otranto, lo stupendo libro di Maria Corti che ho assurdamente trovato in una vecchia biblioteca sperduta sull’Appennino, pensa un po’… che voglia di azzurro.

  2. clara ha detto:

    Leggilo, lo trovi di sicuro in biblioteca, è stupendo…

  1. 19 maggio 2017

    […] Tempo fa ti ho raccontato di un altro luogo, del Castello di Corigliano d’Otranto, che presenta sul bastione sinistro l’effige dell’arcangelo Michele. Se vuoi leggere clicca qui […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *