A tu per tu con Madre Terra

Sono appena tornata tornata dall’Austria e mi ritrovo già  fare le valigie, pronta per una nuova avventura a contatto con la Madre Terra e volta alla sperimentazione di uno stile di vita più sostenibile.

Questa volta il viaggio che sto per compiere è particolare, non mi vedrà prendere aerei o treni, mi sposterò comodamente con la macchina a pochi chilometri dalla mia cittadina per andare a vivere per un periodo prestabilito a Contrada Lusci mentre Edo e Kika, i suoi abitanti, partiranno in giro per l’Italia prima e poi alla scoperta dell’Albero del Drago, per diffondere e registrare la musica delle piante.

Il loro progetto è davvero interessante e vi invito a conoscerlo.

Come è accaduto negli ultimi viaggi ci sarà anche Giovanni con me, con la sua inseparabile chitarra, e poi tutti gli animali della contrada saranno i nostri angeli custodi a 4  zampe: Iride, Suono, Rosa e i loro amici.

Con noi porteremo tanti gomitoli di lana (sintetica) colorata per tessere mandala e sicuramente cresceremo, faremo delle belle cose… oltre a giocare fare il cane e il gatto 🙂

È strano preparare le valigie per spostarsi davvero di poco ma so già che sarà come tuffarsi in un’altra dimensione, in un mondo sospeso. Ho già sperimentato la vita di Contrada Lusci per una piccola prova prima di questa più lunga. In quell’occasione mi svegliai felice con gli alberi che mi proteggevano dalla finestra… Ricordo che la sera precedente avevamo mangiato delle pizze cotte da Edo e Kika sulla stufa a legna… sapevano di felicità e amicizia. Per pranzo insalata fresca dell’orto nella veranda baciata dal sole. Arrivata a casa mi sentii nuovamente inghiottita dal cemento e chiesi all’esistenza un piccolo aiuto…

Da quando sono tornata, lo scorso anno, dal viaggio in India- lì vivevamo in una capanna, prima per un mese nella giungla e poi sulla spiaggia- ho sentito che non posso più vivere nel cemento. Mi rendo anche conto che adesso stare nella Natura è un lusso che voglio permettermi. Rivendico il diritto di respirare aria pura, di gustare buon cibo, senza pesticidi, di ascoltare la voce degli alberi.

Questo sarà un viaggio nella mia terra, a stretto conTatto con Madre Terra, gli alberi, gli animali, le piante, il cielo, il silenzio.

Vi aspetto con amore su questo blog, per bere la vita a grandi sorsate, per condividere quello che verrà.

Continua a piantare i tuoi semi perché non sai quale cresceranno, forse lo faranno tutti.

Albert Einstein 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. Emme ha detto:

    Buona fortuna per questa nuova esperienza! Se non lo conosci, un altro posto che ti consiglio di visitare in Puglia è l’ecovillaggio “Giardino della Gioia”, ne avevo parlato qui https://traunanno.wordpress.com/2015/09/16/carte-rimescolate/.
    Condividono appieno con te l’idea di vivere a contatto e in totale armonia con la natura. Un saluto!

    • Chandana Sara ha detto:

      Grazie Emme. Sono certa che la fortuna aiuti gli audaci e mi fa piacere che altre anime in cammino, come te, condividano l’amore per la Natura. Conosco il Giardino della Gioia ma non ci sono ancora andata (conto di farlo). Leggo con piacere il tuo post. Buona giornata 🙂

  2. emanuela ha detto:

    che bello , inizi l’esperienza di cui mi parlasti per mail qualche mese fa!
    sono contenta, te lo avevo già scritto e sono sicura che sarà arricchente ed importante.
    ti scriverò, appena avrò un attimo di calma…..in casa, in questo periodo, è un vero casino!!!!….Bello, però!
    un grande abbraccio
    Emanuela

    • Chandana Sara ha detto:

      Si, hai visto? Non nel posto in cui immaginavamo ma come c’è scritto sopra la porta della nostra nuova camera qui in contrada:” Tutto arriva sulla via della fiducia”. Scrivimi con calma, ti aspetto sempre 🙂 <3

  3. Francesca ha detto:

    Che bello Chandanina,
    vedrai, sarà un’esperienza che ti darà tantissimo. Raccontaci tutto, soprattutto di quello che sentirai nell’anima!
    Un abbraccio
    Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *